Italiano

PONTI 2015

Non definito

MERANO – ALTO ADIGE, 28 E 29 SETTEMBRE 2015 

Saremo presenti con il nostro partner Lem Software

PONTI 2015, piattaforma per lo sviluppo del business fra Italia, Germania e Austria, dedicata quest’anno al tema Energy Management in the Manufacturing Industry.L’evento darà una visione dettagliata sulle novità tecnologiche e normative del settore “Energy Management”. Esperti provenienti da tre Paesi forniranno, infatti, informazioni sullo stato attuale di tecnologie, normative e modelli aziendali. Il nostro brand ENERGI.CO come unico distributore in Italia dei prodotti dell’azienda tedesca Lem Software presenterà il sistema software LoadManager_Gas che permette di elaborare e valutare tutti i parametri in merito all’efficienza energetica di un’azienda. 

Per informazioni: http://ponti.bls.info

 

Responsabilità delle PMI: nuovi reati e sistema 231

Non definito

Adozione di modelli organizzativi riconducibili al d.lgs. 231 sulle responsabilità nelle PMI, alla luce delle novità 2015 in materia di reati ambientali.

Il d.lgs. 231/01 disciplina la responsabilità amministrativa e penale delle imprese. Con il meccanismo sanzionatorio del sistema 231 l’azienda può dunque svincolarsi da ogni responsabilità solo se dimostra di aver adottato un efficace modello organizzativo e che l’illecito è stato compiuto aggirando i controlli predisposti. Per le PMI i reati maggiormente rilevanti possono individuarsi in quelli relativi a: rapporti con le Pubbliche Amministrazioni; crimini informatici, reati societari; omicidio colposo e lesioni colpose per violazione della sicurezza nei luoghi di lavoro; autoriciclaggio; reati ambientali.

Autorizzazione Unica Ambientale - AUA

Non definito

In Gazzetta il modello semplificato e unificato per le richieste, che sostituisce fino a sette diverse autorizzazioni ambientali, con durata di 15 anni dalla data del rilascio.

Al via l’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA), che semplifica le pratiche amministrative a carico delle PMI accorpando sette diverse autorizzazioni (scarichi, acque reflue, emissioni in atmosfera, impatto acustico, fanghi di depurazione, smaltimento e recupero rifiuti) e alla quale tutte le Regioni dovranno adeguare le proprie normative. Il modello semplificato e unificato per la richiesta dell’AUA è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 149/2015 (supplemento ordinario n. 35), come allegato al decreto del dipartimento della Funzione pubblica 8 maggio 2015 recante “Adozione del modello semplificato e unificato per la richiesta di autorizzazione unica ambientale – AUA”

Per informazioni: info@studiosma.it

Pagine

La registrazione su STUDIOSMA.it permette di accedere alla documentazione dettagliata dei servizi e di ricevere la newsletter con le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Iscriviti!